Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

domenica 2 febbraio 2014

Pioggia di finanziamenti. Anche ad Alcamo aprirà un centro per richiedenti asilo e rifugiati. Come in tutte le province siciliane.


Solo ad Alcamo oltre un milione e mezzo di euro per tre anni. Potrebbero davvero fare un centro di accoglienza modello. Qualcosa che rimanga, oltre l'emergenza.
In tutta la Sicilia una pioggia di finanziamenti, ma spesso nei centri attualmente in funzione mancano persino gli interpreti-mediatori. Non parliamo di medici e consulenti legali. Grande fermento dei soliti noti, professionisti dell'accoglienza. Assumeranno il personale necessario per le effettive esigense degli "ospiti"o sceglieranno tra amici e clienti?
Sarà garantita la presenza degli operatori qualificati richiesta dai bandi ? Chi controllerà che questo fiume di denaro sia utilizzato a vantaggio dei migranti ? Riusciranno a chiudere finalmente il mega Cara di Mineo, adesso che nel resto della Sicilia ci sono i posti in accoglienza nei centri SPRAR, su progetti che dovrebbero durare tre anni ?

gds.it

0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro