Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

martedì 22 aprile 2014

Arresti per resistenza ed oltraggio a bordo delle navi della missione Mare Nostrum. Dal salvataggio alla detenzione.


Questa breve notizia fa trapelare il clima a bordo delle navi della missione militare-umanitaria Mare Nostrum. Un ordine di arresto eseguito dalla polizia giudiziaria a bordo della nave e dal comandante. Come riferisce l'agenzia, "Il provvedimento e’ stato disposto dal sostituto di turno nella Procura di Siracusa". Quindi le navi sono diventate ufficialmente anche luogo di detenzione, oltre che di salvataggio. Un precedente davvero unico. Vuoi vedere che si trattava del solito problema del prelievo forzato delle impronte digitali ? Oppure la caccia al solito scafista, con i relativi interrogatori già a bordo delle navi ?

http://siracusa.blogsicilia.it/emergenza-sbarchi-1-149-persone-soccorse-nel-week-end-pasquale/250401/


0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro