Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

lunedì 28 aprile 2014

Mare Nostrum non basta più, delegato ad una petroliera l'intervento di salvataggio dei migranti a bordo di tre barconi a sud di Lampedusa


Un allarme,anzi tre chiamate, mentre tre navi della marina erano già in rotta per Siracusa. Altri tre barconi da soccorrere. Questa la prova evidente che la missione Mare Nostrum non riesce più ad operare tutti gli interventi di salvataggio richiesti dal crescente numero di imbarcazioni piccole in partenza dalla Libia. Non si ricorre più ai grandi pescherecci come lo scorso anno, quando a bordo di un solo peschereccio si trovavano oltre 500 persone. Ormai si è costretti a prendere il mare su imbarcazioni sempre più piccole, le più pericolose. Centro, all'incirca, i migranti per ciascuna imbarcazione. E dalla costa della Libia ne partono sei o sette alla volta, cariche in prevalenza di intere famiglie siriane.Per fortuna il mare rimane tranquillo, almeno in questi giorni, altrimenti ci sarebbe di nuovo il rischio di stragi, come lo scorso anno. ma il rischio della tragedia è sempre più incombente. Specialmente in un momento in cui in Italia alcune forze politiche vorrebbero ridimensionare la portata degli interventi di salvataggio ed affidare alle navi di Mare Nostrum un ruolo di esclusivo contrasto di quella che definiscono come immigrazione illegale, anche se si tratta delle famiglie con donne e bambini, molti provenienti dalla Siria Persone come noi che poi vediamo sulle nostre strade e verso le quali si moltiplicano i gesti di solidarietà da parte della gente comune.
Nessuno parla più dell'apertura di corridoi umanitari, o della possibilità di rimettere in libertà i potenziali richiedenti asilo trattenuti nei commissariati di polizia in Egitto o sequestrati nei centri di detenzione in Libia. Magari per farli entrare in Europa con un visto di ingresso e con un primo riconoscimento dello status di rifugiato. Chi arriva è davvero un sopravvissuto e come tale va aiutato.

http://www.siracusanews.it/node/47304

http://messina.blogsicilia.it/mare-nostrum-avvistati-3-barconi-li-soccorrera-una-petroliera/251480/

0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro