Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

martedì 29 aprile 2014

Milizie armate assaltano l'assemblea costituente libica. Vanno in frantumi le frontiere, aumentano i migranti in fuga


E poi qualcuno si stupisce della brusca impennata delle partenze di migranti dalla Libia, tra l'altro con un incremento esponenziale di profughi siriani, intere famiglie che cercano di fuggire da un paese nel quale ci si fa ragione a colpi di mitraglietta, sia per fare benzina che per introdurre un articolo nella nuova costituzione. E in Europa ancora si vaneggia su EUBAM Libia, la missione che dovrebbe formare le nuove forze di polizia in un paese che appare sempre più diviso ed in preda ad un caos che non è solo politico ma è anche militare, come gli ultimi avvenimenti confermano. La pacificazione in Libia sarebbe possibile con la negoziazione politica e non certo con le missioni militari. Ovviamente di queste notizie troverete solo qualche breve nei giornali italiani, forse neppure quello.

http://www.bbc.com/news/world-africa-27209843

0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro