Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

sabato 10 maggio 2014

Continuano al ritmo di 800 al giorno i salvataggi nel Canale di Sicilia. Gli arresti di scafisti non fermano i migranti in fuga dalla guerra. Aprire subito canali umanitari.


Negli ultimi due giorni salvati 1600 migranti, i centri di prima accoglienza al collasso, al rilento i trasferimenti verso altre regioni. In una settimana però si contano 139 morti annegati, davanti alle coste libiche e sulla rotta tra Turchia e Grecia.
Adesso occorre procedere alla conversione civile della missione Mare Nostrum ed all'apertura di canali umanitari. Sospendere le espulsioni di nigeriani e gambiani che la prefettura e la questura di Siracusa continuano a intimare, malgrado la situazione nei paesi di origine con i quali l'Italia mantiene accordi di riammissione che vanno immediatamente sospesi. Come vanno sospesi immediatamente i respingimenti collettivi praticati dalla polizia italiana verso la Grecia  dai porti di Bari, Ancona e Venezia.
Quanto sta avvenendo in questi giorni conferma che gli apparati repressivi, gli arresti di presunti scafisti e i tentativi di allontanamento forzato non hanno alcun effetto deterrente. Gli scafisti sono scelti quasi sempre tra gli stessi migranti ai quali si risparmia il prezzo del biglietto. Le organizzazioni criminali si possono contrastare solo ristabilendo un sistema di garanzie e di rispetto dei diritti nei paesi di transito.
Non si tratta di immigrazione illegale, come la chiamano, ma di esodo di profughi che fuggono guerre, torture e persecuzioni di ogni genere, nei paesi di origine e nei paesi di transito come l'Egitto e la Libia.
L'Europa non può continuare a tirarsi indietro ed a vaneggiare sul rafforzamento dei controlli di frontiera da affidare alle polizie dei paesi di transito. Alcuni effetti di questa esternalizzazione dei controlli si sono visti. Decine di morti negli interventi di "salvataggio" operati dalle unità libiche. E per coloro che sono stati rigettati nei centri di detenzione in Libia si ripeteranno torture ed abusi.

http://palermo.blogsicilia.it/1600-migranti-salvati-in-24-ore-trasferiti-in-sicilia-e-puglia/253579/

http://notizie.tiscali.it/articoli/cronaca/14/05/09/migranti-morti.html

verso la sospensione del regolamento Dublino III ??? Cosa pensa veramente Renzi ???

http://ansamed.ansa.it/ansamed/it/notizie/stati/italia/2014/05/09/renzi-diritto-asilo-migranti-in-italia-ma-anche-in-ue_2ee2455b-b8f0-4a1b-8f89-3dbbf426746f.html



0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro