Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

venerdì 23 maggio 2014

Salvataggi di bambini, trattenimento a bordo delle navi di Mare Nostrum e arresti di presunti scafisti ad Augusta (Siracusa).


Questa volta non mancano i dettagli, come è certo che i migranti soccorsi il 19 maggio scorso a sud di Capo Passero in Sicilia, sono stati sbarcati ad Augusta (Siracusa) dopo tre giorni di trattenimento e indagini a bordo delle navi, trattenimento che ha riguardato anche i bambini con le loro mamme che si trovavano a bordo del barcone in avaria, Tra i 9 arrestati anche un profugo siriano. Anche in questo caso, dopo il clamore delle manette che scattano allo sbarco ci sarà da seguire quali saranno gli ulteriori sviluppi processuali. Intanto non si hanno più notizie dell'esito e dello stesso svolgimento degli incidenti probatori relativi ai procdimenti a carico dei presuti scafisti imputati per omicidio dopo la targedia del 12 maggio scorso, nei pressi della piattaforma ENI di Bouri Field, nè si ha notizia di ricerche dei dispersi che secondo alcune testimonianze sarebbero affondate con il barcone sul quale si trovavano. Come non si ha alcuna notizia degli incidenti probatori che avrebbero dovuto riguardare i quattro testimoni a favore dei presunti scafisti, testimoni immediatamente trasferiti in Sardegna, a differenza dei testi di accusa che sono rimasti in Sicilia.

http://www.siracusanews.it/node/48106

0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro