Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

giovedì 25 dicembre 2014

Continuano i salvataggi di Mare Nostrum a sud-est di Lampedusa. Cinque vittime. L'operazione sarà chiusa alla fine di dicembre. I mezzi di Frontex che stanno facendo ?


In questi ultimi giorni le navi militari della Marina militare e della Guardia costiera hanno operato diversi interventi SAR ( Ricerca e salvataggio) a sud-est di Lampedusa, spingedosi molto oltre rispetto al limite di trenta miglia dalla costa, stabilito a Bruxelles per le attività dell'operazione TRITON organizzate dall'agenzia FRONTEX. 

http://www.maltatoday.com.mt/news/national/47791/_more_than_1000_migrants_fives_bodies_picked_up

http://www.forumcostituzionale.it/wordpress/wp-content/uploads/2014/12/licastro.pdf
                
Oltre 1500 naufraghi salvati. Sono intervenute anche navi commerciali. A causa del diminuito numero delle navi militari italiane ( da nove a quattro) le operazioni di primo soccorso sono affidate, sempre più spesso, a mercantili che la Centrale operativa di Rona individua vicino alle imbarcazioni che chiedono soccorso.
 
http://notizie.tiscali.it/cronaca/feeds/14/12/25/t_121_20141225_CRO_TN01_0019.html?cronaca

 http://www.ansa.it/sicilia/notizie/2014/12/24/migrante-morto-recuperato-da-nave-marina_61f7f698-a5fd-415e-9db0-f94bfb1e912d.html

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2014/12/23/immigrazionesalvati-67-migranti4-morti_690f7181-9ae7-478a-bf60-ab664d092835.html

Purtroppo ci sono state quattro vittime ieri ed un'altra oggi. La frontiera Mediterraneo continua ad uccidere. E con la fine di Mare Nostrum il bilancio diventerà ancora più tragico. Dalla Libia, dove sequestri e scontri tribali rendono sempre più difficili e rischiose le partenze, chi può, continua ad imbarcarsi verso l'Europa. Questo il clima in Libia.

http://www.dailynewsegypt.com/2014/12/23/egyptian-doctor-wife-killed-daughter-abducted-libya/

 Centinaia di persone soccorse e sbarcate in Sicilia, dove li attende un sistema di accoglienza allo stremo ed una lunghissima procedura per il riconoscimento di uno status di protezione.

 http://m.repubblica.it/mobile/r/locali/palermo/cronaca/2014/12/26/news/sbarchi_in_arrivo_nel_pomeriggio_a_messina_900_migranti-103734267/                             

 Per questo molti profughi se ne vanno prima possibile in altri paesi europei, dai quali però stanno aumentando le operazioni di riammissione in forza del Regolamento Dublino III. L'Italia, nel corso del 2014 ha ripreso oltre 15.000 persone trasferite da altri paesi europei. E si moltiplicano gli arresti degli scafisti  di terra. Come quelli ad Aosta, al confine tra Italia e Francia.

http://notizie.tiscali.it/cronaca/feeds/14/12/25/t_121_20141225_CRO_TN01_0065.html?cronaca
                                 
Rimane ancora altissima la tensione durante la fase delle identificazioni, e si continuano a registrare casi di prelievo violento delle impronte digitali.

 http://www.asgi.it/notizia/lidentificazione-dei-cittadini-stranieri-da-parte-delle-forze-di-polizia-e-il-divieto-delluso-della-forza-per-rilievi-foto-dattiloscopici/

Quello che definiscono "contrasto dell'immigrazione illegale" sembra prevalere sul rispetto dei diritti fondamentali delle persone. ma ancora le operazioni di Mare Nostrum, almeno in mare, sono improntate al rispetto degli obblighi di salvataggio in mare ed alla salvaguardia della vita umana dei naufraghi. Per questo danno tanto fastidio, non certo per il loro costo, una frazione  modesta rispetto ai danari sperperati nel sistema di accoglienza più corrotto d'Europa.

http://ilmanifesto.info/frontex-si-lamenta-troppi-salvataggi/

http://www.secoloditalia.it/2014/10/londra-boccia-mare-nostrum-triton-attraggono-i-migranti/

http://ffm-online.org/2014/12/21/frontex-wir-koennen-mare-nostrum-nicht-ersetzen/

http://www.repubblica.it/argomenti/mare_nostrum


http://siracusa.gds.it/2014/12/25/centri-immigrati-di-melilli-e-priolo-la-finanza-accende-i-riflettori-sulle-procedure_285198/





0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro