Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

domenica 3 maggio 2015

Migliaia di migranti salvati davanti alle coste libiche, notizie tenute ai margini della cronaca,finita la festa riapre il CPSA di Pozzallo, altre pratiche violente di identificazione ? A mare si continua a morire, le navi commerciali non sono "navi di salvataggio" come afferma Renzi. 500 persone riprese dalla Guardia costiera libica.


Adesso ne parleranno, l'operazione mistificazione fallisce un'altra volta, solo perchè ci sono altri morti. E migliaia di persone da accogliere nei centri di prima accoglienza.

Alcuni dati : 800 persone a Crotone (ore 5pm) 166 persone a Lampedusa già arrivate oggi 900 persone a Pozzallo (ore 2am) 778 persone a Reggio Calabria (domani) 400 persone ad Augusta (domani), e gli arrivi proseguiranno, almeno altre 2000 persone, in corso trasferimenti verso il norditalia, per svuotare alcune strutture e fare posto agli ultimi arrivati.

http://gds.it/2015/05/03/nuovo-naufragio-nel-canale-di-sicilia-5-800-migranti-soccorsi-10-i-morti_350736/?utm_medium=twitter&utm_source=FeedPress

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Immigrazione-almeno-una-decina-di-morti-a-largo-Libia-6e5b6c97-bdcf-4ec3-a9aa-ded4f0284a51.html

Avevano svuotato il CPSA di Pozzallo per disperdere i testimoni delle identificazioni violente e dei trattenimenti illegittimi degli ultimi giorni di aprile. La celebrazione sindacale della festa del primo maggio è passata. E con la ripresa degli sbarchi, conseguenza non solo del tempo migliorato ma soprattutto della guerra civile che dilaga in Libia, il CPSA di Pozzallo torna a funzionare a pieno regime, come era prevedibile, con centinaia di migranti trattenuti in totale promiscuità in un capannone che già negli anni scorsi molti ritenevano privo dei più elementari requisiti igienico-sanitari per svolgere le funzioni di trattenimento prolungato alle quali di fatto è destinato.

http://www.radiortm.it/2015/05/03/emergenza-sbarchi-in-arrivo-3-mila-migranti-in-sicilia-e-calabria-oltre-800-a-pozzallo/

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/CRONACA/mirganti_sbarchi_salvataggio_guardia_costiera/notizie/1331960.shtml

http://www.cartadiroma.org/rassegna/sbarchi/

INTERVENGONO ANCHE I LIBICI E SI RIPRENDONO 500 PERSONE, RIPORTATE A TERRA, RICONSEGNATE AI LORO CARCERIERI O ABBANDONATE PER STRADA?


"Libya's coastguard today intercepted five boats carrying around 500 illegal migrants who were trying to reach Europe, an official said.
Colonel Reda Issa told AFP that most of the migrants were Africans who had set off from an unspecified location.
The boats were intercepted some eight nautical miles off the coast and ordered to head for the city of Misrata east of the capital Tripoli, the officer said.
Issa did not say what would happen to the migrants, but Libya has a detention centre for migrants in Misrata".


http://www.outlookindia.com/news/article/libya-coastguard-intercepts-500-illegal-immigrants/895032 

A Misurata va in un modo, a Derna in un altro, a Tripoli succede anche questo

http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/africaandindianocean/libya/11578241/Migrants-being-held-in-cages-at-Tripoli-zoo-by-Libyan-armed-groups.html 

Il sistema di accoglienza italiano adesso dovrà affrontare questa nuova "emergenza" che era ampiamente prevedibile, ma che fino a due giorni fa nessuno ha affrontato con misure efficaci. Le ultime richieste del ministero dell'interno alle prefetture riguardava appena 6000 posti "aggiuntivi".
Svuotano i centri di prima accoglienza solo quando ne attendono il doppio in arrivo, sucecde a Lampedusa, oggi, è sucecsso tante volte a Pozzallo.

http://terredeshommes.it/comunicati/lampedusa-minori-stranieri-ancora-trattenuti-in-violazione-convenzioni/

http://www.vita.it/it/article/2015/04/30/manconi-la-politica-del-governo-sullimmigrazione-e-pessima/133969/

Su tutto regna la censura dei mezzi di informazione, con 4000 persone già sbarcate in Sicilia in due giorni, solo notizie su ripulitura di Milano, caccia ai neri violenti, Expo e comunicati ufficiali, dalla Presidenza della Repubblica in giù, e basta. Quando poi le notizie arrivano sono orientate solo nel senso di scatenare allarme.

http://www.huffingtonpost.it/2015/03/06/libia-sbarchi-si-rischia-jihad-dei-barconi_n_6816828.html

http://mobile.ilsole24ore.com/solemobile/main/art/notizie/2015-04-23/immigrazione-l-italia-affrontera-carico-maggiore-101456.shtml?uuid=ABblJ6TD

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Migranti-Afano-LItalia-ha-pagato-per-prima-linerzia-politica-ma-pronta-a-reggere-l-urto-1b49d0bc-c23a-4f19-b94d-0e02bba1a681.html

Neppure un rigo o un secondo di trasmissione su quello che sta succedendo nel Mediterraneo, ed ancora più a sud, dove il colpevole abbandono da parte delle istituzioni europee sta lasciando incancrenire tutte le crisi che producono le partenze forzate di migranti verso l'Europa. Si continua a morire, almeno nove dieci vittime oggi, a bordo dei gommoni e durante l'intervento di una mezzo (rimorchiatore) commerciale. Per questa volta i gommoni della Marina non sono arivati in tempo per distribuire i salvagenti prima del trasbordo. I mezzi commerciali non hanno tanti gommoni in dotazione.

http://www.trapanioggi.it/sbarcati-al-porto-382-migranti-tra-loro-donne-e-minori/

Dunque chi ha ritirato Mare Nostrum continua ad uccidere, ma nessuno deve saperlo.

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Immigrazione-almeno-una-decina-di-morti-a-largo-Libia-6e5b6c97-bdcf-4ec3-a9aa-ded4f0284a51.html

http://www.avvenire.it/Commenti/Pagine/la-libia-contesa-diventa-somalia.aspx

No, non è proprio questione di partenze da ricollegare alle migliorate condizioni meteo. Le persone sono costrette a fuggire da torture ed abusi sempre più gravi. Spesso si parte sotto la minaccia delle armi, non ci sono margini di scelta, neppure per gli scafisti. Si è costretti a partire anche se feriti o malati, anche  per questo ne stanno morendo tanti a bordo dei gommoni.

http://m.repubblica.it/mobile/r/locali/palermo/cronaca/2015/04/17/news/sei_migranti_morti_per_l_esplosione_di_una_bombola_di_gas_subito_prima_della_partenza_dalla_libia-112201857/

http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/africaandindianocean/libya/11578241/Migrants-being-held-in-cages-at-Tripoli-zoo-by-Libyan-armed-groups.html

Possono provare a rimandarli indietro o a bloccarli nei paesi di transito, ma non li fermeranno. Il Processo di Khartoum sul quale è impegnata anche la Mogherini che a New York chiede all'ONU "l'autorizzazione per interventi militari mirati in Libia" contro gli "scafisti", definiti adesso come "schiavisti", non ha futuro, lo ha già detto con grande chiarezza il Segretario generale Ban-Ki-moon.
forse occorrerebbe aprire una tratttaiva ONU con l'Egitto, per impedire che continui a supportare solo una parte del conflitto in Libia e ad incentivare i passaggi verso l'Italia.

http://gds.it/2015/04/29/emergenza-immigrazione-mogherini-avvia-un-piano-dazione-con-lonu_348434/

https://www.middleeastmonitor.com/articles/africa/18283-sisis-egypt-pushes-migrants-into-the-sea

http://notizie.tiscali.it/esteri/feeds/15/05/02/t_152_2015-05-02_1021176919.html?esteri

http://www.ansamed.info/ansamed/it/notizie/rubriche/politica/2015/04/29/libia-sindaco-tripoli-no-ai-raid-contro-i-barconi_997834b6-f01f-494a-b229-c69347eec341.html

Intanto mentre proseguiranno le identificazioni forzate dopo lo sbarco, con il ricorso "all'uso della forza" come autorizzato dal Ministero dell'interno con l'allegato alla circolare 26 settembre 2014, le persone continueranno a morire non solo in mare, come ancora potrebbe succedere in queste ore, ma anche nelle case di concentramento in Libia con conseguenze che vediamo anche in Italia, dove si muore per effetto delle violenze subite prima dell'imbarco.

http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/478677/Sbarchi-previsti-400-mila-arrivi-nel-2015-Accoglienza-a-rischio

APRIAMO LE FRONTIERE, CANALI UMANITARI, BLOCCARE IL PROCESSO DI KHARTOUM. CI INTERESSA TUTTI.

http://www.glistatigenerali.com/geopolitica_nord-africa/la-ricerca-olandese-sui-migranti-nel-mediterraneo-intervista-al-prof-cuttitta/

http://m.repubblica.it/mobile/r/sezioni/politica/2015/04/23/news/appello_di_ong_e_intellettuali_apriamo_le_frontiere_per_rilanciare_l_economia_-112622911/?ref=search

0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro