Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

martedì 26 maggio 2015

Riflettori di nuovo accesi sul Cara di Mineo. Fino a quando ? Che cosa cambierà ? Il sistema italiano di accoglienza tra opacità amministrative e lungaggini burocratiche. Con il nuovo decreto legislativo approvato dal governo Renzi verso la catastrofe.


Non è bastato neppure il richiamo del Commissario anticorruzione Cantone per un segno di discontinuità nella gestione del centro di accoglienza per richiedenti asilo (C.A.R.A.) di Mineo (Catania). Non cambia, cambia, non cambia. I gestori rimangono sempre gli stessi.

http://www.ilsettemezzomagazine.it/il-cara-di-mineo-prima-di-cantone-quando-per-lauthority-gli-appalti-erano-ok/

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2015/03/05/news/cantone_denuncia_fuorilegge_l_appalto_per_il_centro_di_mineo_-108843940/

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/20/cara-mineo-anticorruzione-non-vincolante-resta-la-coop-di-odevaine/1699416/

http://www.agoravox.it/Cara-di-Mineo-l-appalto-delle.html

 L’ Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione – Sezione Sicilia – ha inviato una lettera  alle Istituzioni nazionali e locali  per segnalare il perdurare di gravi criticità nella gestione del C.A.R.A. di Mineo e nelle prassi seguite dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Catania presso il centro di accoglienza.
Nella lettera indirizzata al Ministero dell’Interno,  al Prefetto  e al Questore della Provincia di Catania, oltre che all’Ordine degli avvocati, al presidente della Commissione nazionale per il riconoscimento del diritto d’asilo e all’Alto Commissariato per i Rifugiati dell’ONU (UNHCR), l’ASGI con determinazione  chiede alle autorità  di “verificare le criticità e omissioni riscontrate” per”ripristinare la legalità nel centro di accoglienza CARA di Mineo.”

 http://www.asgi.it/media/comunicati-stampa/cara-mineo-violati-diritti-richiedenti-asilo/

Una struttura nella quale i ritardi burocratici e le dimensioni enormi rendono più difficili i controlli ed aumentano le spese ( ed i guadagni dei gestori). Non sarà facile smentirlo.

http://www.ilsettemezzomagazine.it/cara-di-mineo-lappalto-delle-polemiche-una-complicata-partita-a-tre/

Nel Rapporto coordinato dall'ASGI, "Il diritto alla protezione", pubblicato nel 2012, si evidenziavano già i problemi che sarebbero esplosi in seguito

http://www.meltingpot.org/IMG/pdf/ASGI_finale.pdf

Un luogo il Cara di Mineo, nel quale dal momento della sua apertura si sono verificate autentiche tragedie, che sono state sepolte presto in qualche cassetto o in un ritaglio di giornale.

Lo scrivevamo già... nel 2011

http://www.terrelibere.org/4276-sette-tentati-suicidi-al-cara-di-mineo-anni-di-attesa-per-l-asilo/


 E poi negli anni seguenti

http://www.rifondazione.it/primapagina/?p=9719

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2013/12/14/news/immigrato_suicida_al_cara_di_mineo_giallo_sulle_cause_la_procura_indaga-73608303/

http://www.sicilianews24.it/giovane-eritreo-si-suicida-nel-cara-di-mineo-aperta-inchiesta-201818.html

http://www.aibi.it/ita/suicida-un-immigrato-eritreo-nel-centro-di-mineo/

http://www.huffingtonpost.it/giuliana-buzzone/quel-giovane-eritreo-suicida-nel-cara-di-mineo-finito-nello-stato-dellabbandono_b_4450113.html

E di recente, sempre all'interno del CARA di Mineo,  anche casi di sequestro e stupro.

http://catania.meridionews.it/articolo/31251/violentata-e-sequestrata-per-tre-mesi-al-cara-di-mineo-arrestato-un-20enne-che-viveva-nella-stessa-casa/

http://www.lurlo.info/it/violenze-sessuali-e-sequestro-di-persona-allinterno-del-c-r-di-mineo/

http://catania.blogsicilia.it/denuncia-il-suo-aguzzino-dopo-mesi-di-botte-violenze-e-liberta-negata/285418/

Adesso una Commissione di inchiesta nominata dalla Camera dei Deputati sta visitando la struttura, vedremo con quali risultati, certo non basteranno i comunicati stampa, i tweet o le buone intenzioni.

http://www.ilsettemezzomagazine.it/in-sicilia-la-commissione-parlamentare-dinchiesta-sui-cara-e-i-cie/

Di certo non sono i migranti i destinatari delle ingenti somme investite nei sistemi di accoglienza italiani, moltiplicate 30 euro al giorno, mediamente, per 60.000 persone, per 365 giorni dell'anno, fanno 657 milioni di euro all'anno, solamente 40 milioni per il Cara di Mineo, lo vogliamo dire ?

 e spesso nelle tasche degli "ospiti" non arriva neppure il pocket money...

http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/484280/Scandalo-pocket-money-cos-e-e-come-funziona-la-diaria-per-i-migranti

 Intanto la confusione non accenna a diminuire, e qualche giornalista anticipa denunce che non sono state ancora presentate, anche se l'evidenza è sotto gli occhi di tutti, davvero di tutti.

http://www.resapubblica.it/cronaca/cara-di-mineo-gravi-criticita-nella-gestione/

http://www.mediciperidirittiumani.org/osservatorio-sui-centri-di-identificazione-ed-espulsione-cie-per-immigrati/

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/26/cara-mineo-medici-dopo-ispezione-non-compatibile-con-la-dignita-della-persona/1718019/

 Nel 2013 scoppiava lo scandalo del Centro di prima accoglienza di Lampedusa, ma non succedeva niente, poi il centro veniva di fatto chiuso per l'avvio della missione Mare Nostrum, che sbarcava le persone soccorse in mare in altri porti siciliani ( e non solo). Adesso la situazione ritorna critica anche a Lampedusa, prossima tappa delle ispezioni della Commissione di inchiesta nominata dalla Camera dei deputati.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/12/24/guadagnare-con-i-centri-daccoglienza-lampedusa-e-mineo-stessi-gestori/823623/

Con le modifiche legislative che il governo Renzi sta introducendo in materia di accoglienza e di procedure per il riconoscimento della protezione internazionale, la situazione di Mineo e dei CARA più grossi, come quelli di Caltanissetta, Crotone e Bari potrebbe diventare davvero esplosiva.

http://www.asgi.it/media/comunicati-stampa/asilo-accoglienza-associazioni-richiesta-dialogo/

http://www.agenzia.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/484135/Migranti-trattenuti-fino-a-12-mesi-cosi-si-allontana-l-abolizione-dei-Cie




0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro