Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

lunedì 24 agosto 2015

Naufragi clandestini in Egeo, due imbarcazioni affondano, almeno cinque morti e vari dispersi. L'Unione Europea rilancia Frontex e gli accordi con i dittatori dei paesi di origine e transito. Verso la Conferenza di Malta.


Ancora morti e dispersi nelle acque dell'Egeo, all'indomani dell'annuncio dei vertici di Frontex che rilanciano la missione Poseidon nelle acque tra le isole greche e la Turchia. Intanto i salvataggi in mare sono gestiti esclusivamente dalla Guardia Costiera greca e dalla Guardia Costiera turca, anche se i mezzi di informazione riferivano della presenza di mezzi Frontex a Kos, poche settimane fa, anche con riferimento ad una unità della Guardia di finanza italiana. Le attività di soccorso danno fastidio a qualcuno in Italia... oggi probabilmente, qualcuno sarà contento di questi morti. Clandestini in meno in Europa ? Da dubitare. Disinformazione e razzismo in Italia. Una certezza.

http://www.imolaoggi.it/2015/08/13/guardia-di-finanza-traghetta-clandestini-nelle-isole-greche-200-a-notte/

 " Greek and Turkish coast guard vessels recovered five bodies after two boats carrying refugees or migrants capsized in separate incidents off the Turkish coast and a Greek island Monday".
Greece's coast guard recovered the bodies of two men, rescued six people and was searching for at least five more missing off the coast of the eastern Aegean island of Lesbos after the dinghy they were using to enter Greece clandestinely from Turkey overturned early Monday.

http://hosted.ap.org/dynamic/stories/E/EU_GREECE_MIGRANTS?SITE=AP&SECTION=HOME&TEMPLATE=DEFAULT&CTIME=2015-08-24-07-10-14 

http://www.theglobeandmail.com/news/world/greek-coast-guard-searching-for-missing-people-after-migrant-boat-capsizes/article26069691/ 

Altri riferiscono solo del battello soccorso dalla Guardia Costiera greca o da quella turca.

http://www.ndtv.com/world-news/five-dead-13-missing-after-migrant-boat-sinks-in-aegean-779829?site=full

http://www.aljazeera.com/news/2015/08/mediterranean-migrants-turkey-greece-150824090651097.html

http://www.albawaba.com/news/three-refugees-die-trying-reach-greece-734702

 http://www.ndtv.com/world-news/2-drown-5-missing-as-migrants-head-for-greek-island-1210463?site=full

Scomparso dai media l'incidente dell'assalto ad una imbarcazione carica di migranti, nelle acque dell'Egeo, dopo i soccorsi i testimoni scompaiono sempre nel nulla.

http://www.dailysabah.com/nation/2015/08/24/masked-man-on-greek-boat-suspected-in-attack-on-migrants 

 Frontex intanto dà i numeri... degli "arrivi" ma mancano tante altre informazioni sulle attività effettivamente svolte.

http://www.narcomafie.it/2014/09/15/hermes-aeneas-poseidon-triton-il-carosello-olimpico-di-frontex/

I numeri inoltre alimentano allarmismo in Italia, perchè è data solo in secondo piano la notizia che l'incremento nel nostro paese rispetto allo scorso anno solo del 5 per cento.
Insomma l'ennesimo contributo per scatenare l'allarme invasione e giustificare pratiche di detenzione e respingimento sommario, un regime da stato di eccezione, al di fuori di quanto previsto dalla legge e dalla Costituzione.

 http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Immigrazione-Frontex-in-luglio-arrivi-record-oltre-100mila-48de5448-94b9-4f6a-9120-804905bcb3e3.html

 Adesso siamo ancora ad una conta dei morti, dopo che i mezzi coordinati dalla Guardia Costiera, con due sole Unità di Frontex ed una decina di mezzi umanitari e della nostra Marina provvedevano a portare a terra oltre 4400 migranti partiti dalla Libia, senza le vittime che si sono contate in Egeo.

http://edition.cnn.com/2015/08/23/europe/migrant-crisis/index.html

 Oggi il vertice tra Hollande e la Merkel, un vertice a senso unico, in cui si parlerà soltanto di come difendere le frontiere e migliorare l'efficienza delle operazione di rimpatrio ( deportation) da affidare a Frontex. Per il Giornale la "sicurezza" al centro dell'incontro.

http://www.ilgiornale.it/news/politica/merkel-e-hollande-tavolo-sicurezza-unemergenza-1162734.html

Per la stampa estera, invece i due leader dovrebbero discutere della "crisi immigrazione"... ma alla fine... diranno solo che manca l'Europa e che occorre procedere sulla strada degli accordi intergovernativi. Ma si parlerà anche di Ucraina, e questo non lo scrivono tutti.

http://www.regioni.it/ueesteri/2015/08/24/oggi-a-berlino-vertice-merkel-hollande-poroshenko-su-ucraina-417679/

http://www.euractiv.com/sections/justice-home-affairs/merkel-and-hollande-press-eu-move-faster-asylum-policy-316974

http://www.ft.com/cms/s/0/944e3a1c-499b-11e5-b558-8a9722977189.html#axzz3jkFLjoUT

http://www.channelnewsasia.com/news/world/hollande-merkel-to/2071118.html

http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/europe/germany/11820738/Germany-expected-to-demand-Britain-take-greater-share-of-migrants.html

Si cercherà anche di fare maggiore pressione sui paesi di primo ingresso, Italia e Grecia, soprattutto, per inasprire le prassi applicate nella prima identificazione e nel prelievo delle impronte digitali, e per ampliare i casi di trattenimento amministrativo, nei confronti di quelli che saranno definiti come "migranti economici".

http://www.ekathimerini.com/197946/article/ekathimerini/news/eu-official-urges-governments-to-deport-more-migrants-to-make-room-for-refugees

Il Presidente della Commissione Juncker si pone su questa stessa linea ed eslcude la nevessità di altri vertici europei, dichiarando che la responsabilità di attuare le politiche europee già stabilite con il Piano sull'immigrazione adottato a maggio, spettano ai singoli stati.

http://www.ekathimerini.com/200845/article/ekathimerini/news/no-need-for-new-eu-summit-on-immigration-says-juncker

Dopo questa affermazione è evidente che il rituale richiamo alla libera circolazione di Schengen rimane un orpello buono solo per prendere in giro i lettori di Repubblica. In questi giorni è proprio il Regolamento Schengen che rischia di essere frantumato dalle prassi di polizia. I muri alla frontiera stanno risorgendo ovunque, sono muri armati e sulle vittime che meitono sta morendo quello che resta dell'Unione Europea. Il blocco finale che opporrano ai profughi siriani fuggiti dalla Grecia e dalla Macedonia in Serbia è già pronto, è un blocco alle frontiere dell' Unione Europea, lo sbarramento finale sarà al confine con l'Ungheria. 

http://www.theguardian.com/world/2015/jun/22/migrants-hungary-border-fence-wall-serbia 

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2015-08-24/immigrazione-emergenza-serbia-23mila-sbarchi-due-settimane-palermo-nave-500-migranti-105924.shtml?uuid=ACPPYsl

Se non si predispongono subito consistenti interventi umanitari, se non si apre anche quel maledetto confine tra Serbia ed Ungheria, le vittime potrebbero essere davvero tante.

http://www.amnesty.it/macedonia-calma-alla-frontiera-ma-il-destino-di-migranti-e-richiedenti-asilo-resta-incerto

Quello che resta dell'Unione Europea è l'Eurogruppo che impone ricatti economici ai cittadini europei più deboli e la Banca Europea che salvaguarda le banche a scapito dei bilanci familiari.

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2015/08/23/montebourg-ue-nega-suffragio-universale_f1e078a9-f5bc-467f-a76a-a4b4dbb70156.html

La politica estera europea semplicemente non esiste, come dimostra la vicenda tragica e dai risvolti imprevedibili dell'Ucraina, ed il Processo di Khartoum sta sdoganando le peggiori dittature africane con il miraggio di rimpatriare persone che fuggono dalla guerra e dalla repressione militare.

 EU states in ‘deals to shut Eritrean borders’
UN raises concerns that secret deals are being brokered with ‘Africa’s North Korea’ in an effort to stop migrants coming to Europe

http://www.theguardian.com/world/2015/jun/13/un-fears-eu-secret-eritrea-deals-close-border 

http://dirittiefrontiere.blogspot.it/2015/06/statewatch-anticipa-la-bozza-di.html

Scrive Corradino Mineo: " Per l’immigrazione? Un bel niente epocale! La battuta di Altan racconta il senso di impotenza che assale il lettore alle prese con un scritto di Jean Paul Junker, pubblicato proprio da Repubblica. “Nessuno stato può farcela da solo, questa gente fugge dalle guerre e dalla disperazione, l’Europa in cui voglio vivere non è quella dei muri”. Ok, il prezzo è giusto, e allora? “Abbiamo triplicato le nostre forze nel Mediterraneo”, “aiutiamo Turchia, Giordania, Libano (che si trovano immigrati a milioni) ospitando 20mila profughi”, “la commissione vuole distribuire equamente 40mila migranti, gli stati membri sono stati in grado di accettarne 32mila”.

A Calias un modello di muro interno all'Unione Europea, un'altro muro che miete vittime. E si preparano respingimenti per tutti, anche per richiedenti asilo minori.

http://www.globalproject.info/it/mondi/border-force-il-modello-franco-britannico-che-uccide-i-migranti-a-calais/19345 

https://passeursdhospitalites.wordpress.com/2015/08/23/urgent-un-jeune-afghan-handicape-mental-en-instance-dexpulsion-demain-pour-kaboul/ 

 A Novembre a Malta, si terrà una Conferenza europea su questi temi, dovremo fare sentire tutta la nostra voce contro questa Europa senza anima, e soprattutto intensificare e rafforzare le reti di protezione dei migranti diretti in Europa. Lo spunto sono sempre gli incidenti in mare e le vittime che scompaiono nei naufragi, lo scopo finale è sempre lo stesso, bloccare le partenze e fare accordi con i governi dei paesi di origine e di transito. Dopo tanti fallimenti, questo copione andrà in scena ancora una volta a Malta in una Conferenza dell'Unione Europea con i paesi terzi l'11 ed il 12 novembre. Non restermo a guardare.

http://www.statewatch.org/news/2015/jul/eu-council-november-015-migration-valletta-conference-orientation-debate-10387-15.pdf

 I veri accordi sulle aree di crisi vengono presi a livello globale e l'Unione Europea rimane sempre più tagliata fuori. Sulle guerre e sui conflitti interni.  Gli Stati Uniti trattano direttamente con paesi come la Turchia, l'Egitto o la Russia. E la Gran Bretagna sta sempre a disposizione dell'alleato americano. Loro in Africa hanno già inviato le truppe.

http://www.limesonline.com/rubrica/ucraina-la-piu-pericolosa-delle-crisi

http://af.reuters.com/article/worldNews/idAFKCN0QT17B20150824?feedType=RSS&feedName=worldNews&utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+reuters%2FAFRICAWorldNews+%28News+%2F+AFRICA+%2F+World+News%29&rpc=401

  Se altri tradiscono, tocca ai cittadini attuare con i loro comportamenti solidali i valori affermati nelle Carte Costituzionali e nei Trattati europei.

0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro