Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

venerdì 30 ottobre 2015

Strage continua nel Mediterraneo, ancora morti e dispersi in Egeo. Tsipras punta il dito contro le "pattuglie congiunte" inviate da Frontex. Ed a Malta si prepara l'ennesimo vertice euroafricano per esternalizzare i controlli di frontiera.


Mentre in Libia si continua a morire, nei lager e sulle coste, in Egeo aumenta vertiginosamente il numero delle vittime, sempre più spesso bambini in fuga dalla Siria con i loro genitori.
Ormai le stragi sono quotidiane, più di 50 morti accertati in soli tre giorni, e l'inverno non è ancora arrivato.

http://nypost.com/2015/10/30/over-a-dozen-dead-in-migrant-shipwrecks-off-greek-coast/

http://www.iom.int/news/mediterranean-update-migrant-deaths-rise-3329-2015

Lo scriviamo da mesi, adesso lo conferma Tsipras che lancia una accusa precisa a Bruxelles, ed a Varsavia, sede di Frontex.

"Joint sea patrolling with Frontex…in European waters is absolutely ineffective. [Patrols] are totally useless while everybody knows that in European territorial waters all that Greek naval forces, or Frontex, or joint patrols near Turkish sea border are able to do is a rescue," Tsipras said in a speech at the Greek parliament."

http://www.ekathimerini.com/202975/article/ekathimerini/news/tsipras-says-level-of-eu-debate-on-migrants-is-sad 

http://www.tdg.ch/monde/A-Lesbos-aprs-le-calvaire-en-mer-celui-du-hotspot/story/23743105 

http://sputniknews.com/europe/20151030/1029341713/greece-patrols-ineffective.html#ixzz3q46nJeFq

Si muore ovunque, anche davanti alle coste del Marocco. Nessuna pietà per i sopravvissuti.

http://m.tiscali.it/content/notizie/feeds/15/10/29/t_121_20151029_EST_TN01_0258.html?esteri

http://malaga.acoge.org/malaga-acoge-denuncia-que-ocho-de-los-supervivientes-de-la-patera-hayan-sido-encerrados-en-los-calabozos/

Incurante di queste tragedie l'Unione Europea pensa soltanto a progettare impossibili interventi militari in acque libiche, a rinforzare i sistemi di controllo delle frontiere, ad inviare ovunque pattuglie congiunte di polizia targate Frontex, ed a lasciare all'addiaccio migliaia di persone sulle rotte dei Balcani, mentre gli stati, da ultimo Austria e Germania pensano a costruire nuovi sbarramenti. La prossima Conferenza de La Valletta, a Malta l'11 ed il 12 novembre prossimo, sancirà soltanto il fallimento del Processo di Khartoum e dei tentativi di coinvolgere i paesi africani di transito nel blocco delle partenze e nell'arresto dei migranti che vengono considerati "illegali".

http://www.vita.it/it/article/2015/10/29/ue-africa-la-valletta-il-summit-della-discordia/137166/

http://www.consilium.europa.eu/en/meetings/international-summit/2015/11/11-12/








0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro