Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

sabato 30 gennaio 2016

Una proposta dell'Unione Europea per criminalizzare l'assistenza umanitaria. In contrasto con la Costituzione italiana e con l'art. 12 del T.U. 286 del 1998


Non ci sono parole per commentare questa ennesima vergogna che si vorrebbe consumare a Bruxelles, come se non bastasse la crescita esponenziale di vittime dopo l'invio della missione Frontex Poseidon nelle acque dell'Egeo tra Grecia e Turchia.

http://humanrightsatsea-news.org/2016/01/28/migrants-die-after-confusion-over-sar-laws/

http://bigbrowser.blog.lemonde.fr/2016/02/01/pour-le-moment-personne-ne-soccupe-du-bebe-mort-alors-je-reste-a-ses-cotes-en-silence/

The Council of the European Union is preparing plans to equate the concept of migrant "smuggling" with migrant "trafficking" and potentially criminalise or marginalise NGOs, local people and volunteers who for months have been welcoming and helping refugees and migrants arriving in the EU.

http://www.statewatch.org/news/2016/jan/eu-med-crisis-criminalising-civil-society.htm

http://www.statewatch.org/news/2016/jan/eu-council-concl-migrant-smuggling-5481-rev-1-16.pdf

Piuttosto che incrementare le missioni di salvataggio si cerca di perseguire gli operatori umanitari che si sostituiscono agli agenti statali nella ricerca e nel salvataggio dei migranti in mare e sulle coste di arrivo. Ci saranno ancora morti a migliaia e sappiamo già chi sono i responsabili.

http://ilmanifesto.info/atene-respingere-vuol-dire-fare-affondare-i-barconi/

http://frontex.europa.eu/news/share-of-syrians-arriving-on-greek-islands-has-fallen-in-recent-months-POQt0V

Si minimizzano anche le vittime, erano almeno 35....persone, non numeri. Sono annegati solo ieri, oggi non li ricorda nessuno. Anche bambini, ma ormai non ci si commuove più.

http://www.repubblica.it/esteri/2016/01/30/news/migranti_mar_egeo_naufragio_migranti_morti-132347262/

La banalità del male. Da

Hannah Arendt

https://www.youtube.com/watch?v=PEFP73paZ-I




0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro