Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

martedì 1 marzo 2016

La Commissione d'inchiesta sui centri per stranieri ha un nuovo presidente. Riuscirà a fare chiarezza sulla legittimità delle prassi di polizia e sulle attività degli enti gestori ? Quanto tempo ci vorrà ancora per chiudere i lavori ? Intanto i CIE continuano ad andare a fuoco e negli Hotspot si opera al di fuori dello stato di diritto.


Di solito le Commissioni parlamentari d'inchiesta sono servite in Italia per insabbiare inchieste che all'inizio promettevano risultati eclatant. E la Commissione d'inchiesta della Camera sui centri per stranieri indaga su materie che sono all'oggetto di diverse indagini della magistratura.Tra tutte basta ricordare l'inchiesta su "Mafia Capitale". La parte centrale dell'ordinanza di rinvio a giudizio è "dedicata" alla gestione del mega Cara di Mineo ed alla rete di connivenze che lo caratterizza(va).

http://contropiano.org/articoli/item/31169

http://www.unita.tv/focus/mafia-capitale-chi-andra-a-processo-e-quando/

Sembra che qualche rischio di oscuramento si corra ancora oggi. I tempi per la fine dei lavori della Commissione di indagine sui centri per stranieri si allungano, forse addirittura fino a dicembre del 2016.

http://www.a-dif.org/2016/03/04/passato-e-futuro-di-una-commissione-dinchiesta/

http://www.a-dif.org/2016/01/04/commissione-di-inchiesta-su-cie-cara-e-accoglienza-a-che-punto-siamo/

http://sociale.corriere.it/hotspot-luoghi-di-illegalita-migranti-denuncia-del-tavolo-asilo/

Quando la società civile organizzata ha richiesto al Ministero dell'interno dati ufficiali sulle convenzioni, sulle presenze e sui criteri di gestione e di affidamento degli appalti, la risposta che è arrivata dal ministero e dalle prefetture è stata sempre la stessa. "Sono materie che al momento risultano oggetto di indagine da parte della Commissione parlamentare nominata dalla Camera", una commissione che ha effettuato decine di audizioni, dal momento della sua costituzione, lo scorso anno, presieduta fino a qualche settimana fa da Gennaro Migliore, poi nominato sottosegretario al ministero della Giustizia, proprio alla vigilia dell'audizione dello stesso Ministro della giustizia Orlando.

http://www.cittadinanzattiva.it/comunicati/giustizia/8150-campagna-incastrati-la-denuncia-al-sistema-di-accoglienza-profughi.html

http://www.vita.it/it/article/2016/02/25/incastrati-tutti-i-numeri-dellaccoglienza-in-italia/138420/

Adesso per la nuova presidenza della Commissione di inchiesta sui centri per stranieri si è fatta una scelta esterna, con la nomina di un nuovo presidente che fin qui non si è mai occupato di immigrazione e che dovrà riprendere le fila di una indagine assai complessa, una soluzione che di certo non agevola i lavori della Commissione, che su alcuni punti, come il Cara di Mineo ed i rapporti tra l'ente gestore ed il Tavolo nazionale al ministero dell'interno, sembrava giunta ad una fase conclusiva.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/02/22/poltrone-contese-la-lotta-per-la-presidenza-della-commissione-migranti-il-pd-vuole-gelli-sel-e-m5s-si-ribellano/2485471/

http://daddi-livorno.blogautore.repubblica.it/2016/02/28/migranti-federico-gelli-guida-la-commissione-sui-cie/

http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/501458/Cie-Federico-Gelli-nominato-presidente-della-Commissione-d-inchiesta

http://www.gonews.it/2016/02/23/commissione-migranti-federico-gelli-eletto-nuovo-presidente/

https://dentidiferro.wordpress.com/2016/02/24/commissione-cie-gelli-presidente-e-ora/

Al di là del numero delle audizioni e dei loro contenuti, fin qui illuminanti per la parte che è stata resa pubblica, conteranno le conclusioni e su queste si misurerà la credibilità di tutti coloro che a vario titolo vi hanno partecipato. In molti casi potrebbe arrivare prima l'Autorità giudiziaria ordinaria, come nel caso delle indagini sul  mega-Cara di Mineo.

http://www.ilsettemezzomagazine.it/2016/03/01/mineo-mani-delle-coop-su-comune-nove-indagati-tra-sindaco-ex-assessori-dirigenti-e-impiegati/

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2016/03/01/news/mineo_inchiesta_sugli_appalti_alle_cooperative_indagato_il_sindaco_e_tre_assessori-134545066/

Intanto i vecchi centri di identificazione ed espulsione continuano ad andare a fuoco. Se non vengono chiusi prima, come quello di Trapani Milo, adesso trasformato in Hotspot.
Dopo Torino e Roma le fiamme appiccate durante una protesta degli "ospiti" hanno reso inagibile il CIE di Bari.

http://bari.repubblica.it/cronaca/2016/03/01/news/bari_materassi_in_fiamme_al_cie_sgomberata_un_ala_del_dormitorio_nessun_ferito-134539030/

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/bari/cronaca/16_marzo_01/incendio-cie-notte-bruciati-materassi-nessun-ferito-d9ba63ae-df88-11e5-b2b6-2550f04c767f.shtml

Conferenza stampa su hotspot e sistema accoglienza migranti e richiedenti asilo

CONFERENZA STAMPA | Palermo - 11:50. Durata: 1 ora 22 min

https://www.radioradicale.it/scheda/468175/conferenza-stampa-su-hotspot-e-sistema-accoglienza-migranti-e-richiedenti-asilo

0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro