Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

giovedì 17 marzo 2016

Verso l'insabbiamento del caso Regeni. Ed allora guardiamo cosa succede in Egitto. Sparizioni forzate e torture sono davvero casi isolati ?


Una denuncia forte, amara, documentata. Ancora una volta i governi si mettono d'accordo per negare verità e giustizia, al di là delle dichiarazioni ufficiali in cui si annuncia la massima collaborazione. Certo massima collaborazione, stiamo cominciando a capire in quale direzione.

Ecco la road map diplomatica per disinnescare il caso Regeni. E salvare i rapporti tra Italia ed Egitto (ma non la verità)

Quando veniva dato per imminente una protesta dell’Italia, da Abd al-Fattah Al Sisi è arrivata l’apertura a una piena collaborazione con la nostra magistratura

di Giovanni Maria Bellu   -   Twitter: @GMBellu

"Qualunque sia la verità, c’è un punto fermo: il caso di Giulio Regeni non può compromettere le relazioni tra l’Italia e l’Egitto. E’ questo, in estrema sintesi, il messaggio che il presidente egiziano Abd al-Fattah Al Sisi ha lanciato con l’intervista che apre il numero odierno di Repubblica"

http://notizie.tiscali.it/esteri/articoli/Road-map-Italia-Egitto-Regeni/

http://www.repubblica.it/esteri/2016/03/16/news/caso_regeni_renzi_bene_intervista_al_sisi_troviamo_insieme_colpevoli_-135607746/?ref=HREC1-1

http://dirittiumani1.blogspot.it/2016/03/continua-in-egitto-la-repressione.html?m=1

Ecco alcuni interessi economici che non possono essere messi in discussione.

http://www.repubblica.it/economia/2015/08/30/news/gas_scoperta_da_record_eni_trova_in_egitto_il_piu_grande_giacimento_del_mediterraneo-121890016/

http://www.eni.com/it_IT/media/comunicati-stampa/2016/02/Assegnato_a_Eni_Contratto_di_Sviluppo_Zohr_in_Egitto.shtml

http://formiche.net/2016/02/24/eni-ha-ricevuto-lok-egiziano-per-lo-sfruttamento-del-giacimento-zohr/

Questo quello che succede in Egitto.

http://dirittiumani1.blogspot.it/2016/03/continua-in-egitto-la-repressione.html?m=1

L'Italia potrà collaborare davvero con il governo di Al Sisi per scoprire chi ha torturato ed ucciso Giulio Regeni ?

http://www.madamasr.com/sections/politics/contradictions-rumors-and-conspiracy-surround-giulio-regeni-local-press

http://gulftoday.ae/portal/4f3262a1-9e34-4c18-be79-fe27f7a8e9de.aspx

http://time.com/4260738/egypts-president-criticism/

Renzi ed il suo governo sono d'accordo ?

http://www.theguardian.com/world/2016/mar/16/egypt-president-political-enemies-murdered-italian-student-abdel-fatah-al-sisi-giulio-regeni

https://www.middleeastmonitor.com/news/africa/24527-egypt-53-opponents-jailed-for-inciting-riots-in-sharqia

http://www.egyptindependent.com//news/regeni-s-murder-%E2%80%98individual-case-president-sisi

In Egitto si decide anche la crisi libica, altre ragioni per non scomodare troppo Al Sisi con richieste di verità e giustizia.

http://www.ansamed.info/ansamed/en/news/sections/politics/2016/03/16/libya-un-envoy-kobler-in-cairo-for-meetings-on-govt_a17a616a-32ab-43d8-9478-c4b8be9897c7.html

Per capirne di più...

http://www.telegraph.co.uk/news/wikileaks-files/egypt-wikileaks-cables/

http://www.madamasr.com/sections/politics/exclusive-wikileaks-cables-trace-ebb-and-flow-egypt-uae-relations

https://www.hrw.org/world-report/2015/country-chapters/egypt

https://www.amnesty.org/en/countries/middle-east-and-north-africa/egypt/

http://www.refworld.org/country/EGY.html












0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro