Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

martedì 5 aprile 2016

FRONTEX in prima linea nelle deportazioni dalla Grecia in Turchia. Va in esecuzione un accordo illegale e disumano.


UNA VERGOGNA TARGATA UNIONE EUROPEA

Adesso arriva la conferma ufficiale, non disgiunta da un certo orgoglio. Gli agenti di FRONTEX hanno contribuito attivamente alle deportazioni effettuate a partire da ieri dalla Grecia verso la Turchia, in prevalenza di Afghani, a forte rischio di rimpatrio una volta nelle mani delle autorità turche, che in passato hanno già deportato centinaia di loro connazionali.

http://frontex.europa.eu/news/frontex-assists-greece-in-transporting-202-migrants-to-turkey-ysX0nX

http://www.politico.eu/article/first-migrants-deported-turkey-greece-illegal-travel-refugees/

http://www.gadlerner.it/2016/04/04/traghetti-negati

http://ilmanifesto.info/amnesty-afghani-rimpatriati-con-la-forza-a-kabul-dalla-turchia/

Erdogan si difende e rilancia il ricatto all'Unione Europea. Del resto per come gli stati dell'Unione trattano migranti e profughi, gli argomenti non gli mancano.

http://www.ansamed.info/ansamed/it/notizie/rubriche/politica/2016/04/04/migranti-erdogan-attacca-ue-noi-non-li-respingiamo_337c5af2-5886-4083-bb0e-beb1b672725f.html

Va dunque in esecuzione nel modo peggiore, e con l'avallo di una Agenzia Europea che sta travalicando i limiti del suo mandato, un accordo che segna la fine dell'Unione Europea come insieme di stati che rispettano le Convenzioni internazionali a tutela delle persone migranti e dei rifugiati.

http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=uriserv:OJ.L_.2014.189.01.0093.01.ITA&toc=OJ:L:2014:189:TOC

http://www.bbc.co.uk/programmes/p03py66j?ocid=socialflow_twitter

Adesso si tratta di raccogliere le denunce, dare la possibilità di presentare ricorsi alla Corte Europea dei diritti dell'Uomo, sollecitare un intervento della Corte di Giustizia di Lussemburgo e promuovere tutti i possibili canali di comunicazione per documentare gli abusi. Intanto nei centri di accoglienza in Grecia la situazione peggiora di ora in ora. Verso la catastrofe umanitaria. La situazione peggiora di giorno in giorno ed a Bruxelles si continua a discutere su come arrestare e deportare i profughi, regolari ed irregolari.

LESBO. Save the Children: su oltre 3000 migranti nel centro di detenzione di Moria 1000 sono bambini di cui 150 non accompagnati.

http://europa.eu/rapid/press-release_MEMO-16-1221_en.htm

http://epthinktank.eu/2016/03/16/outlook-for-the-european-council-of-17-18-march-2016/

13.45 Gr3


0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro