Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

mercoledì 13 aprile 2016

Hollande alla corte di Al Sisi. Mentre gli imprenditori europei fanno la fila per entrare in Egitto, italiani compresi, quanto vale il richiamo dell'ambasciatore ? Si stringono i rapporti tra i paesi del Processo di Khartoum, ma non è l'Europa che decide. Vogliamo verità e giustizia per Giulio e per tutte le altre vittime di tortura in Egitto.


La tortura è entrata prepotentemente nella nostra vita quotidiana, e la tragica fine di Giulio Regeni mette le persone davanti ad un bivio netto, indifferenza ed assuefazione, oppure indignazione e ripulsa morale verso tutti coloro che a vario titolo sostengono anche in questi giorni che si tratta di "strumentalizzazione" contro il generale Al Sisi, oppure che gli affari contano più dei corpi martoriati di Giulio e di tutti quei ragazzi egiziani che hanno fatto la sua stessa fine. Anche loro probabilmente al centro di una "strumentalizzazione" contro il generale. Persino gli inglesi si "preoccupano". Hollande arriva imperterrito al Cairo.



http://www.repubblica.it/esteri/2016/04/12/news/egitto_francia_italia_caso_regeni-137420509/

http://www.repubblica.it/esteri/2016/04/12/news/regeni_regno_unito_egitto-137448977/?ref=HREC1-2

http://www.middleeasteye.net/news/exclusive-uk-concerns-over-italian-student-weeks-calls-investigation-1663361816

http://mobile.avvenire.it/Politica/Pagine/LEgitto-come-le-peggiori-dittature-LItalia-faccia-intervenire-gli-organi-.aspx

https://aurorasito.wordpress.com/2016/04/09/roma-travolta-dalle-dinamiche-mediterranee/

http://www.limesonline.com/il-caso-regeni-sulla-stampa-egiziana-e-gia-in-secondo-piano/90999?prv=true

E ora subito occorre che il governo italiano dichiari l'Egitto come un "paese terzo non sicuro", non solo per i turisti, ma anche per i migranti che vi vengono respinti od espulsi in base agli accordi di riammissione stipulati nel 2007.

Eyewitnesses say: Turkey sends Syrian refugees back to Syria

https://www.youtube.com/watch?v=GLLW4-H8kKg

 Eyewitnesses say: Turkey sends back Syrian refugees to Syria. The Turkish Ambassador in The Netherlands denies the allegations.

http://ilmanifesto.info/e-ora-subito-legitto-paese-non-sicuro/

France’s ambassador to Cairo Andre Parant said 30 agreements will be signed during French president Francois Hollande’s visit to Egypt next week.
Agreements will be signed regarding relations with the presidency, as well as financial projects and trade contracts.
Parant added that these agreements might change as negotiations on some of the agreements are still ongoing.
The ambassador said it is expected that the two presidents will sign 10 memoranda of understanding (MOUs) in a number of economic fields.
During a press conference Sunday, Parant noted that 60 French businessmen will accompany the president, as well as two or three French ministers.

http://www.dailynewsegypt.com/2016/04/10/30-agreements-signed-french-presidents-visit-egypt-ambassador/

Intanto gli imprenditori non rimangono con le mani in mano. Malgrado timidi voci critiche che giungono dalla Gran Bretagna, si susseguono le visite di affari al Cairo, i francesi addirittura al seguito di Hollande, come al solito ansiosi di arrivare per primi. Una carovana di commercianti che disgusta, se si pensa che sono ben consapevoli della situazione nella quale cercano di fare profitti in Egitto. Rimangono poco chiari, dopo il richiamo temporaneo dell'ambasciatore italiano a Roma, il ruolo della diplomazia targata ENI, ancora in contatto con il regime egiziano.

http://www.olivierobeha.it/primopiano/2016/04/missili-satelliti-e-fucili-italiani-per-i-torturatori-degitto

http://spondasud.it/2016/04/peso-reale-dellegitto-litalia-10966                                                                                                                           
Ed anche gli imprenditori italiani non perdono tempo, malgrado il richiamo temporaneo dell'ambasciatore a Roma. La tragedia di Giulio, per loro, e' ormai un capitolo chiuso.                                                                                             http://mobile.ilsole24ore.com/solemobile/main/art/notizie/2015-07-24/italia-egitto-firmati-otto-accordi-85-miliardi-dollari--165927.shtml?uuid=ACLuK7W                                                                                     
Tra le coccole degli industriali e dei finanzieri europei, e le rimesse miliardarie che riceve dall'Arabia saudita e dagli stati del golfo Al Sisi può dormire sonni tranquilli, e non sarà certo la chiusura del turismo italiano, semmai ci sarà, che lo impensierisce.
Anche la collaborazione tra Egitto ed Israele sembra andare a gonfie vele, e le vittime designate sono i palestinesi di Gaza.

http://www.nytimes.com/1982/01/19/world/israelis-ask-egyptians-to-redraw-border-a-bit.html

http://www.radio3.rai.it//dl/portaleRadio/media/

Inoltre l'Egitto si propone come potenza regionale, con tutte le armi che si ritrova, in buona parte in arrivo ancora dall'Italia, e si presenta come arbitro in Libia e come vero leader del Processo di Khartoum, non quello voluto dall'Unione Europea, che è naufragato nella Conferenza di Malta dell'11 e 12 novembre 2015, ma nella nuova intesa tra i peggiori dittatori africani che ruotano appunto attorno all'asse Egitto-Sudan.

http://ninofezzacinereporter.blogspot.it/2016/04/egitto-la-luna-di-miele-di-al-sisi-con.html

http://smc.sd/en/2016/03/al-bashir-al-sisi-to-launch-bilateral-summit-in-cairo/

http://thecairopost.youm7.com/news/203670/news/sisi-meets-with-burundi-fm-ethiopian-delegation?

http://mgafrica.com/article/2016-04-12-twitter-whatsapp-offline-in-ethiopias-oromia-area-for-over-a-month-now-after-unrest/

http://www.ipsnews.net/2016/04/ethiopias-smoldering-oromo/

http://www.haaretz.com/israel-news/1.713341

http://www.diretube.com/articles/egypt-said-it-won%e2%80%99t-took-advantage-from-the-oromia-protest_12116.html

http://www.haaretz.com/israel-news/.premium-1.713969

Ed a farne le spese sono i rifugiati che ancora rimangono in quei paesi, che i governi locali regalano ai paesi di origine, adesso alleati, come sta succedendo tra Sudan ed Etiopia, con deportazioni, arresti e torture, di cui non parla nessuno. Anzi, qualche parlamentare europeo va pure in visita in Etiopia senza battere ciglio di fronte alle violazioni dei diritti umani che si verificano anche in quel paese. Gli aiuti europei rimangono ancora una piccola parte dell'enorme fabbisogno richiesto dalla crisi dell'acqua e dalla devastazione ambientale in quei paesi.

http://europa.eu/rapid/press-release_IP-16-1292_en.htm

0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro