Powered by Blogger.

Archivio blog

Search

sabato 14 maggio 2016

Hotspots galleggianti davanti alle coste libiche. L'Unione Europea si prepara all'intervento militare ed al blocco dei migranti. Un pretesto la tesi che dopo la chiusura della Balkan Route i siriani arriveranno in Italia attraverso il Mediterraneo.



Sono pronti i piani per i nuovi Hotspots galleggianti davanti alle coste libiche. Una proposta rilanciata da Alfano qualche settimana fa, che dovrebbe corrispondere alla realizzazione della seconda e della terza fase dell'operazione europea EUNAVFOR MED. La Mogherini ipotizza addirittura l'addestramento degli appartenenti alla guardia costiera libica, l'intento è chiaro, bloccare le partenze e respingere indietro chi cerca di raggiungere la fortezza Europa.

http://www.lana-news.ly/eng/news/view/99918/Mogherini_European_forces_will_train_the_naval_forces_and_coastal_guards_in_Libya

La conferma giunge dal sito del giornale inglese "The Telegraph". Come al solito, silenzio della stampa italiana.

http://www.telegraph.co.uk/news/2016/05/12/eu-plans-floating-migrant-centres-off-libya/

MIGRANTS will be processed at sea in a bid to control the crisis on the central Mediterranean, under leaked EU plans.
Leaders want to create a "floating hotspot", a huge naval vessel used a launching pad for search-and-rescue operations for migrants, attempting to reach Italy from Libya and Egypt.
It would have the capacity to hold 1,000 migrants, who would be identified, registered and fingerprinted on-board ship before being taken to Italy.
At present some migrants are escaping proper processing, often as the ships are unable to land in places with the right facilities, allowing them to leave Italy and reach countries in central Europe.
Other countries are only able to return migrants to Italy if they have been registered first. 
The plan is contained in a leaked memo from the Dutch presidency of the European Council to national governments.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/africa/2016/05/13/navi-ue-preparano-ingresso-in-acque-libiche_416e1761-99e3-497c-8ce4-ba626daa41f8.html

EU / Leaked report on the European Union military operation in the Mediterranean


http://picum.org/en/news/bulletins/49922/#news_49880

Frontex apre sede a Catania con commissario Ue 
Alfano: «Adesso si passi agli hotspot galleggianti»

http://meridionews.it/articolo/42929/frontex-apre-sede-a-catania-con-commissario-ue-alfano-adesso-si-passi-agli-hotspot-galleggianti/

http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2016/05/13/navi-ue-verso-ingresso-in-acque-libia_6f1a742c-82cc-4f16-ad37-ed345652df9e.html

Ma le navi della missione EUNAVFOR MED più si avvicinano alla costa libica e più sono costrette ad effettuare azioni di salvataggio, al punto che qualcuno avanza dubbi sull'efficacia della loro azione di contrasto dell'immigrazione illegale.

http://www.bbc.com/news/world-europe-36283316?post_id=10205828789312230_10208157366085194#_=_

https://wikileaks.org/eu-military-refugees/EEAS/EEAS-2016-126.pdf

Alfano parla già di accordo con la Libia sul modello dell'accordo UE-Turchia. Con quale Libia ? Il governo italiano esalta un modello di accordo che suscita dubbi sempre più gravi di legittimità.

https://www.youtube.com/watch?v=OGaHYAezlNA

http://picum.org/en/news/bulletins/49922/#news_49883

http://statewatch.org/news/2016/may/eu-council-central-mediterranean-route-8624-16.pdf

Sono mesi che L'Unione Europea si prepara all'intervento militare in acque libiche ed al blocco dei migranti. In questa direzione anche la creazione di una Guardia Costiera europea che dovrebbe nascere sulle ceneri di Frontex con prevalenti compiti di contrasto dell'immigrazione (che definiscono illegale).

http://www.migreurop.org/IMG/pdf/frontexit-apr16-appendix-mandatenewagency-2.pdf

http://www.euractiv.com/section/justice-home-affairs/news/brussels-to-unveil-controversial-new-border-guard-system/

http://statewatch.org/news/2015/dec/eu-com-draft-com-eu-border-guards..pdf

http://ec.europa.eu/dgs/home-affairs/what-we-do/policies/securing-eu-borders/fact-sheets/docs/a_european_border_and_coast_guard_en.pdf

http://dirittiefrontiere.blogspot.it/2016/05/da-frontex-alla-guardia-costiera.html

Un pretesto la tesi che, dopo la chiusura della Balkan Route, centinaia di migliaia di siriani arriveranno in Italia. Di quelli annunciati nei giorni scorsi, e per i quali ad Augusta si era mobilitato l'intero circo mediatico, neppure l'ombra.

http://video.repubblica.it/edizione/palermo/sicilia-sami-unhcr-migranti-a-rischio-con-blocco-rotta-balcanica/239332/239245

ROME (Reuters) - Hundreds of migrants were brought to Italy on Friday having been rescued from the sea over the past day, however the majority were not Syrian, as previously reported, but came from a variety of countries, officials said.
The Italian coast guard, which orchestrated various rescue missions on Thursday, initially said most of the new arrivals appeared to be from Syria -- a sign that Middle East refugees were shifting their route into Europe away from Greece.
However, further checks showed that while there probably were Syrians and Iraqis on board two rescued boats, there were also a large number of Egyptians, Somalis and Eritrean. In all, there were just over 800 people aboard the two vessels.
"The majority are not from Syria," said Carlotta Sami, a spokeswoman with the United Nations refugee agency UNHCR, after a first group of 340 people were brought ashore.

http://mobile.reuters.com/article/idUSKCN0Y41EF?rpc=401&

Anche l'UNHCR riconosce che la maggior parte dei migranti che sbarcano (e sbarcheranno in Italia), anche se proverranno dall'Egitto, sono di origine africana. Siriani ed afghani  rimangono intrappolati in Turchia, in Libano, in Giordania, in Grecia. Il muro di Idomeni è solo l'esempio di procedure di sbarramento violento che impediscono la sopravvivenza di persone che non possono essere ricacciate indietro. La forma del campo di concentramento diventa una caratteristica di tutte le zone di frontiera. Alle frontiere esterne, ma anche alle frontiere interne dello spazio Schengen. I migranti siriani sono ancora schiacciati alle frontiere con la Macedonia, con la Serbia, con l'Ungheria, non sono certo nelle condizioni di ritornare indietro verso la Libia o l'Egitto, per imbarcarsi verso le coste italiane.



http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Migranti-Frontex-in-Italia-piu-arrivi-che-in-Grecia-b87238cf-d8f9-4e0c-93bd-eac25cba1b47.html

http://frontex.europa.eu/news/number-of-migrants-arriving-in-greece-dropped-90-in-april-6e7oBw

Con il degrado della situazione politico-militare  in Libia e con l'aggravarsi delle condizioni di agibilità democratica in Egitto, scompare la distinzione tra profughi, richiedenti asilo e migranti economici. Una  distinzione che viene utilizzata per cancellare il diritto di asilo in Europa.

http://www.bbc.com/news/world-europe-36290721

http://www.msf.org/en/article/europe-dont-turn-your-back-asylum-takepeoplein

Dall'Egitto non arrivano soltanto "bambini", ma ragazzi e giovani adulti che rientrano nella definizione di "minore straniero non accompagnato". In base al diritto internazionale privato sono da considerare minori coloro che lo sono in base alla legge vigente nel paese di origine, ed in Egitto la maggiore età si consegue a 21 anni. Per l'art. 19 del Testo Unico 286 del 1998, i minori stranieri entrati irregolarmente non sono espellibili o respingibili. Invece l'Italia continua ad effettuare voli di rimpatrio collettivo verso il Cairo, probabilmente ancora in queste ore. E poi come si fa ad avere certezza sull'attribuzione dell'età effettuata a bordo di una nave militare ?

http://www.internazionale.it/reportage/2016/05/13/migranti-egitto-rotta-mediterraneo

Non esistono più "paesi terzi sicuri", verso i quali respingere impunemente tutti coloro che vengono soccorsi in acque internazionali. Le ragioni dell'aumento degli arrivi in Italia negli ultimi mesi stanno risiedono nella situazione del continente africano e non nella chiusura ( fino a quando?) della Rotta Balcanica.

http://www.internazionale.it/notizie/2016/05/13/kenya-profughi-dadaab

http://www.aswatmasriya.com/en/news/details/16890

http://www.mediciperidirittiumani.org/pdf/MOVE_OR_DIE_summary.pdf

Per la polizia italiana e per gli agenti di Frontex, sempre più presenti agli sbarchi non cambia nulla, conta soltanto arrestare gli scafisti, mentre i mezzi europei impegnati nelle missioni di ricerca e salvataggio sono ridotti al minimo. Adesso però l'informazione sugli sbarchi viene gestita direttamente da Frontex e non più dalla Guardia Costiera.

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2016/05/14/news/migranti_canale_di_sicilia_scafisti_arresti_sbarchi_soccorsi_palermo_catania-139775131/

http://siciliamigranti.blogspot.it/2016/05/arrivo-di-173-migranti-attraverso-la.html

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2016/05/13/news/sicilia_soccorsi_mille_migranti-139689812/

Rimane soltanto l'impegno quotidiano della Guardia costiera italiana e delle navi umanitarie che rilanciano gli allarmi, intervengono per i primi soccorsi, e sono poi costrette a trasferire sulle navi militari le persone salvate, che devono essere sottoposte alle indagini di polizia ed alle procedure di preidentificazione.

http://www.repubblica.it/solidarieta/immigrazione/2016/04/25/news/migranti_quel_tratto_di_acqua_mortale_tra_la_libia_e_l_italia-138414089/

Gli Hotspots galleggianti esistono già ed hanno le insegne delle navi di EUNAVFOR MED e di FRONTEX. Ma nessuno andrà a soccorrere i migranti che si troveranno in difficoltà sulla rotta lunghissima e pericolosa dall'Egitto e dalla Libia orientale verso l'Italia.

http://www.meltingpot.org/Atti-criminali-L-Europa-e-i-profughi.html#.VzcsyfmLS00

http://www.eunews.it/2016/04/15/cosa-chiede-lue-allaustria-sul-brennero-e-cose-l-immigration-compact-italiano/55877

Il Migration Compact prevede accordi di collaborazione con le polizie dei paesi rivieraschi del Mediterraneo per fermare i migranti in fuga, neppure una parola su azioni congiunte di salvataggio e su luoghi di sbarco sicuri.

http://www.governo.it/sites/governo.it/files/immigrazione_0.pdf

Per chi riesce a sbarcare, dopo le pratiche di preidentificazione a bordo delle navi militari, si annunciano altri giorni di segregazione. Ovunque, basta dire HOTSPOT e prevalgono prassi illegali. Non si rispettano neppure i diritti e le garanzie previste nei CIE.

http://video.repubblica.it/dossier/immigrati-2015/augusta-gruppo-di-migranti-tenta-la-fuga-subito-dopo-lo-sbarco-bloccati/239363/239276

http://www.statewatch.org/news/2016/apr/italy-ngos-lampedusa-hotspots-and-illegality.pdf

http://www.libertaciviliimmigrazione.interno.it/dipim/site/it/documentazione/documenti/servizi_civili/2014/11_2014_Emanato_regolamento_unico_dei_CIE_-_decreto_Ministro_interno_20_10_2014.html

https://askavusa.wordpress.com/2016/05/12/lampedusa-aggiornamenti-sulla-protesta-delle-persone-migranti/

http://www.terrelibere.org/lampedusa-protesta-infinita-contro-le-impronte-digitali/

http://siciliamigranti.blogspot.it/2016/05/cs-di-borderline-sicilia-contro-la.html

Silenzio assoluto sulla chiusura di un centro da anni oggetto di denuncia da parte delle associazioni antirazziste. Non si poteva procedere prima ? Cosa lo ha impedito ?

Siracusa, "Gravi irregolarità": chiuso il centro di accoglienza per migranti Umberto I

http://www.siracusanews.it/node/72335

0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro