Powered by Blogger.

Search

venerdì 24 giugno 2016

Migliaia di soccorsi coordinati dalla Guardia Costiera italiana. Essenziale il ruolo della Marina e delle navi umanitarie. Dopo la salvezza, il naufragio nel sistema di accoglienza, tra attese infinite e rischi per le vittime di tratta.



Migliaia di naufraghi soccorsi in due giorni dai mezzi della Marina Militare, della Guardia Costiera, con il contributo essenziale delle navi umanitarie. I mezzi di Frontex e di Eunavfor Med servono per fare statistica, ma svolgono un ruolo sempre più marginale. Commenti razzisti alle attività di soccorso in mare. Ma i numeri degli arrivi corrispondono ancora a quelli dello scorso anno, sono solo aumentate le vittime.



http://sosmediterranee.org/comunicato-stampa-2406-650-migranti-tratti-in-salvo/?lang=it

https://mobile.twitter.com/emergency_ong/status/745946646534569984?s=04

https://mobile.twitter.com/MSF_Sea/status/745920075706806272

https://mobile.twitter.com/guardiacostiera/status/746029689232297984?s=09

http://gds.it/2016/06/23/nuova-ondata-di-migranti-dalla-libia-salvate-quattromila-persone-donna-trovata-morta_530261/

http://www.mauroseminara.it/2016/06/24/oltre-7000-migranti-soccorsi-nel-mediterraneo-in-sole-48-ore-la-piu-massiccia-ondata-dopo-il-2011/

I cadaveri non fanno più notizia.

http://gds.it/2016/06/24/migranti-in-sicilia-oltre-3-600-tra-augusta-catania-messina-e-pozzallo-anche-un-cadavere_530341/

Per chi sopravvive accoglienza in condizioni spesso disumane e sfruttamento. Ovunque ritardi infiniti nelle procedure, si ha fretta solo per l identificazione ai fini degli archivi Eurodac. Magari qualcuno ci specula anche sopra.

https://openmigration.org/analisi/gli-sbarchi-in-italia-nel-2016-alcuni-dati-per-smentire-lallarmismo/

Dal 2014 si ricorre persino alle caserme dismesse, come a Messina, con piani di riparto che vedono aggiornamenti continui, sempre sull'onda dell'emergenza ( che non c'e'). Non si sono neppure attivati tutti i tavoli regionali di coordinamento.

http://www.internazionale.it/video/2016/06/23/migranti-mineo-sicilia

http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Cara-Mineo-Truffa-da-un-milione-di-euro.-2296a49e-5cd2-4140-a7a9-1135c86f105e.html

http://www.meltingpot.org/Centro-per-migranti-di-Cona-Ve-620-persone-in-mezzo-al.html?var_mode=calcul#.V2wZfbiLTNN

http://dirittiefrontiere.blogspot.it/2014/07/il-ministero-dellinterno-decide.html

 Certi italiani vorrebbero vedere i cadaveri dei migranti galleggiare nelle acque del Mediterraneo. Noi vorremmo vedere loro in un paese desertificato dalla guerra e dal dissesto ambientale, tanto per capire qualcosa. Dopo la Brexit il razzismo e la xenofobia dilagano in rete. Occorre fare qualcosa contro questi sciacalli. Diffondere informazione serve anche a combatterli. L'Unione Europea dei diritti è morta e sepolta comunque, come emerge dagli accordi con la Turchia e con le dittature africane.

http://www.a-dif.org/2016/06/17/accordi-con-lafrica-un-altro-patto-sulla-pelle-dei-profughi/

http://dirittiefrontiere.blogspot.it/2016/06/eunavfor-med-operation-sophia-mandate.html?m=1



Dopo lo sbarco il naufragio dei sopravvissuti nei centri di prima accoglienza, inadeguati come la Caserma Bisconte a Messina ( vedi foto), in parte inagibile, ed in predicato per diventare Hotspot.
Una struttura fatiscente ed in parte inagibile, con livelli di affollamento insopportabili, dove vengono ospitati per mesi persino testimoni di giustizia che dovrebbero essere sentiti nei processi contro gli scafisti. E inatnto la Relocation promessa dall'Unione Europea è completamente fallita.

http://www.cronachediordinariorazzismo.org/cara-castelnuovo/

http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/511002/Migranti-nel-limbo-del-Cara-aspettando-la-relocation

http://siciliamigranti.blogspot.it/2016/06/minori-nellhotspot-di-pozzallo-sulla.html

http://www.cartadiroma.org/editoriale/hotspot-morrone-tenteremo-trovare-soluzione/

Particolarmente critica la situazione dei minori non accompagnati e delle potenziali vittime di tratta.

http://www.repubblica.it/solidarieta/diritti-umani/2016/01/29/news/nigeria_dal_2015_aumenta_la_tratta_di_donne_in_italia_coinvolge_anche_minorenni-132316095/

http://novara.liberapiemonte.it/2016/01/07/sbarchi-di-profughi-otto-nigeriane-su-dieci-sono-vittime-di-tratta/

http://marisdavis.com/index.php?option=com_content&view=article&id=742:continua-lo-sbarco-in-sicilia-di-ragazzine-nigeriane-moltissime-le-minorenni&catid=70:le-ragazze-di-benin-city&Itemid=433

http://catania.livesicilia.it/2016/03/18/tratta-di-persone-e-prostituzione-catania-arrestati-6-nigeriani_372064/

http://livesicilia.it/2016/06/21/schiave-del-sesso-quattro-arresti_761082/

http://siciliamigranti.blogspot.it/2016/06/sicilia-occidentale-una-settimana.html?spref=fb

Una situazione sulla quale, dopo la chiusura del centro Umberto I di Siracusa, destinato in passato ad accogliere i testimoni, il Ministero della Giustizia dovrebbero disporre attività ispettive. Come non si combatte davvero, al di là dei titoli dei giornali, la lotta alla cd. immigrazione illegale. A finire sotto inchiesta anche i cittadini solidali che cercano di colmare i vuoti delle amministrazioni statali e degli enti gestori.

http://siciliamigranti.blogspot.it/2014/11/il-centro-di-accoglienza-umberto-i-di.html

http://siciliamigranti.blogspot.it/2016/06/in-fuga-dalla-libia-chi-sono-veramente.html

13 Maggio 2016 

Chiuso con decreto prefettizio il centro di accoglienza per migranti Umberto I di Siracusa.

La Prefettura ha riscontrato gravi irregolarità nella gestione del centro e - sentito il Ministero dell'Interno - disposto la chiusura definitiva a partire da domenica, ma passando dalla struttura alla Pizzuta appare chiaro come sia già vuoto e privo di migranti. Intanto, infatti, si è proceduto al trasferimento di tutti gli ospiti in altre sedi.
Il centro di prima accoglienza Umberto I, gestito dalla cooperativa Clean Services, era stata allestita per accogliere gli stranieri cui fornire le prime cure mediche, "schedarli" e smistarli verso altri centri.

http://www.siracusanews.it/node/72335

Può la magistratura trattare il fenomeno migratorio come mera questione di ordine pubblico? Possono essere incriminati dei volontari che hanno accolto rifugiati? Sì, in Italia è possibile ed è accaduto a Udine.
Le accuse contestate sono "invasione di edifici" e "favoreggiamento della permanenza di stranieri presenti illegalmente in Italia per trarne ingiusto profitto". Sette volontari della Onlus di Udine, "Ospiti in arrivo" sono finiti nel mirino della magistratura. E immediatamente è partito un appello on line contro questa decisione.

http://www.nelpaese.it/index.php/archivi-editoriali/3789-se-un-pm-vuole-arrestare-i-volontari-dell-accoglienza

http://dirittiumani1.blogspot.it/2016/06/corridoi-umanitari-una-soluzione.html

0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro