Powered by Blogger.

Search

venerdì 10 giugno 2016

Sbarco a Palermo da una nave umanitaria mentre aumentano i dubbi sulla cooperazione giudiziaria tra Italia e Sudan.Scontro tra i servizi inglesi e la autorita' italiane.


Lo definiscono uno sbarco straordinario, addirittura un "megasbarco" ma è assolutamente nella media di questi ultimi mesi. A Palermo vengono fatti sbarcare altre centinaia di migranti, e tanti saranno minori non accompagnati, che rimangono spesso nella città di sbarco, per l'assenza di posti altrove. Un onere che sta diventando insostenibile anche se le persone che se ne occupano fanno i miracoli. E questo andrebbe scritto. Dei due morti recuperati dalla nave di MSF non parla più nessuno.

http://www.ansamed.info/ansamed/en/news/sections/generalnews/2016/06/09/2000-migrants-rescued-off-libya-2-bodies-recovered_dcd992f1-c12f-408d-aaca-8004b99d30ce.html

http://www.ansa.it/sicilia/notizie/2016/06/10/migranti-sbarcati-a-palermo-in-592_f03cbaba-9824-4e7f-a25e-85fbb7648e0d.html

Si conferma la scarsa presenza delle navi europee, probailmente perchè sono state ridotte di numero e spostate più a nord. Sempre più frequente  nelle attività SAR ( ricerca e soccorso) in acque internazionali l'intervento delle navi commerciali. Quando non bastano le navi umanitarie ed i mezzi della Guardia Costiera.                                                                                                                                
http://gds.it/2016/06/10/migranti-giornata-di-sbarchi-in-sicilia-in-2mila-tra-palermo-messina-e-augusta_524386/                                                                                                                                                         
Rispetto allo scorso anno, quando erano anche 9 mezzi di Frontex Triton, e poi si sono aggiunte da settembre altre navi di Eunavfor Med ( oggi ribattezzata operazione Sofia) sembra che siano rimaste soltanto due navi di Frontex e due di Eunavfor Med. Le altre, se ci sono, non si fanno vedere, controlleranno le frontiere liquide del cimitero Mediterraneo. Si dovrebbero confrontare il numero dei morti dello scorso anno, nei mesi di maggio e giugno, quando Frontex Triton, dopo la strage del 18 aprile 2015, aveva avuto imposto l'ampliamento del suo mandato fino a 130 miglia a sud di Lampedusa, e le vittime in mare nei mesi di maggio e giugno di quest'anno. Tutta colpa dei soliti trafficanti ? Che natura ha assunto oggi l'operazione TRITON di Frontex ? Che cosa ha aggiunto la missione di Eunavfor Med ?

http://www.forumcostituzionale.it/wordpress/wp-content/uploads/2014/12/licastro.pdf

http://www.gold.ac.uk/news/death-by-rescue/

https://wikileaks.org/eu-military-refugees/

Rimane ancora nella nebbia la vicenda dello scambio di persona che le autorità sudanesi hanno propinato alla magistratura italiana, al termine di una indagine complessa ed articolata. Si innesca uno scontro tra i servizi segreti inglesi e le autorita' italiane. Ci sarebbe davvero da comprendere di chi ci si può fidare in Sudan.

http://www.lastampa.it/2016/06/09/esteri/bbc-leritreo-estradato-in-italia-non-il-boss-del-traffico-di-uomini-LY4R6jPtCs0FBFxGs9IatI/pagina.html                                                                                                       
 http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Giallo-eritreo-arrestato-come-trafficante-oggi-interrogatorio-gip-ac853bc6-7137-4c1a-ad78-b74ddf64d7aa.html

Unica cosa certa le deportazioni di asilanti eritrei ed etiopi dal Sudan verso i paesi di origine, ed i crimini di guerra commessi al confine con il Sud Sudan. Ragioni che imporrebbero di rivedere i termini della cooperazione con quel paese e di bloccare il Processo di Khartoum. Un asse portante del Migration Compact che il governo italiano continua a promuovere in Europa, dopo avere ricalcato le peggiori proposte partorite dalla Commissione Europea, che naturalmente lo ha accolto con favore, corrispondendo al falso umanitarismo ed alla sostanziale chiusura nei confronti di tutti i migranti. Mistificazione e chiusura che oggi caratterizzano le politiche europee, le scelte amministrative e le prassi delle polizie.

https://www.irinnews.org/news/2016/05/25/sudan-and-eritrea-crackdown-migrants-amid-reports-eu-incentives

http://www.ceciliawikstrom.eu/press-release-migration-compact-duplicating-awful-turkey-deal-not-way-forward/

http://barbara-spinelli.it/2016/06/04/preparativi-per-il-migration-compact-2-0-di-renzi/

http://barbara-spinelli.it/2016/06/07/quanto-ce-di-marcio-nel-migration-compact-2-0-di-renzi/                                                                                       
http://comune-info.net/2016/06/migration-compact-gatto-si-morde-la-coda-si-mangia-topo/

0 commenti:

Posta un commento

Presentazione

Un blog perché la cronaca quotidiana non diventi assuefazione, per contrastare la rimozione di problemi che sono prodotto di scelte politiche e di prassi amministrative che si nascondono dietro le retoriche dell'emergenza e della sicurezza. Prima di Lampedusa, prima dello sbarco, cronache di viaggi che spesso terminano in tragedie, poi notizie raccolte nei luoghi di sbarco e di accoglienza, dove si diffonde la detenzione informale e dove i diritti fondamentali dei migranti vengono compressi da una discrezionalità che si sottrae a qualsiasi controllo giurisdizionale, infine testimonianze di viaggio verso altri paesi, per trovare quel futuro e quella dignità che lItalia non garantisce più. E dunque fatti, persone, non numeri o dati, un racconto quotidiano che diventa memoria, ma anche impulso per modificare, in Italia ed in Europa, il quadro legislativo e le procedure applicate.


Diritti sotto sequestro